Reset della password

itinerario n. 8 “ L’Altra Toscana” - 28/29 agosto 2010

26/06/2010


Sabato e domenica 28 e 29 agosto 2010

L’ALTRA TOSCANA

 

Sabato 28 agosto

Livorno. Fondata nella seconda metà del XVI sec., conserva numerose testimonianze delle “Nazioni” straniere che contribuirono al suo sviluppo, come gli edifici di culto, i palazzi, i cimiteri storici, la gastronomia. A guardia del porto sta la Fortezza Vecchia, con l’imponente Mastio di Matilde, congiunta per vie d’acqua interne alla città con la Fortezza Nuova, cuore del centro cittadino. Il caratteristico quartiere della Venezia, realizzato nel corso del Seicento, conserva ancora oggi gli aspetti originari: particolarmente suggestivi i Fossi Medicei, fitta rete di canali navigabili che collegava i magazzini e le abitazioni dei commercianti che hanno, come a Venezia, fondazioni ed ingressi sull’acqua.

 

Nella città dove sono nati il musicista Pietro Mascagni, i pittori Giovanni Fattori, capostipite della Scuola dei Macchiaioli, e Amedeo Modigliani ed il poeta Giorgio Caproni, visiteremo in tarda mattinata il museo civico “Giovanni Fattori”, ospitato nella ottocentesca Villa Mimbelli, dove potremo ammirare le opere dei pittori toscani dell’Ottocento e del primo Novecento.

 

Dopo la pausa per il pranzo libero, nel pomeriggio visita guidata per conoscere la città.

 

Cena in ristorante con menù tipico: è prevista una cena esclusivamente a base di pesce, se non si gradisce questo tipo di menù occorre comunicarlo all’atto dell’iscrizione.

 

Pernottamento e prima colazione in hotel cat. 4 stelle in centro città.

 

Domenica 29 agosto

Carrara, città del passato rivolta al futuro. Ha visto il suo massimo splendore nei secoli in cui il marmo è stato al centro della produzione scultorea. Dai blocchi esportati dagli imperatori romani per la costruzione di opere pubbliche ai capolavori di Michelangelo, Bernini, Canova e Moore, sono innumerevoli le opere d’arte che hanno come protagonista il marmo bianco delle sue cave. Carrara è diversa da ogni altro luogo del territorio e il suo carattere “non turistico” è il più grande punto di attrazione. Scoprire le cave, le trattorie frequentate dai lavoratori del marmo, l’indole anarchica sarà una vera e propria “esperienza di vita” più che una semplice visita.

A Carrara, nel periodo della nostra visita, sarà in corso la XIV edizione della Biennale Internazionale di Scultura, una delle più importanti Biennali europee di arte contemporanea. Tema principale dell’esposizione è il monumento, tipologia artistica che ha avuto diverse anime, da quella funeraria a quella civile, dalla celebrativa alla politica. Accanto a una sezione storica, che parte dal simbolismo di fine Ottocento e recupera anche esempi del realismo sovietico e cinese, sono presenti alcuni dei più acclamati artisti a livello internazionale e un’ampia schiera di giovani emergenti che hanno realizzato opere specifiche per Carrara.

 

La mattinata sarà riservata ad una visita libera alla città e alla Biennale,allestita in vecchi laboratori di scultura e altri edifici dismessi del centro.

 

Pranzo/degustazione presso la larderia della Stazione di Colonnata.

 

Nel pomeriggio visita guidata a una cava di marmo a cielo aperto, una delle più antiche cave di marmo bianco lavorate dall’uomo.

 

Associazione La Finestra - 0331 626551 (arch. Augusta Grilli) / 0331 636345 (dott. Fiorenza Aspes) - Contattaci

Grafica e Realizzazione by Sis s.r.l.